I Percorsi della Valle Subequana

SAN DEMETRIO NE’ VESTINI E LE SUE BELLEZZE NATURALISTICHE

Situato nella bassa valle dell’Aterno,  San Demetrio Ne’ Vestini è conosciuto soprattutto per le sue bellezze naturalistiche: il Lago Sinizzo e le Grotte di Stiffe.

Il Lago Sinizzo è un piccolo specchio d’acqua di color verde smeraldo immerso in una fitta vegetazione. In estate questo piccolo paradiso naturale rivela la sua bellezza selvaggia. E’ l’ideale per passare momenti di puro relax da soli o in compagnia. In tenda, in camper,a piedi o in bici, non bisogna lasciarsi sfuggire la magia di un bel bagno e di un’arrostata al tramonto.

Le Grotte di Stiffe sono meravigliose cavità carsiche interamente percorse da un fiume sotterraneo. Sono considerate una risorgenza, in quanto il fiume, che proviene da un inghiottitoio posto sull’altopiano delle Rocche, dopo aver percorso l‘interno delle grotte per chilometri, risorge nel sottostante Paese di Stiffe. Qui, tra le pareti rocciose, riemergono impetuose le acque, fino a formare un‘ultima cascata alla quale si può accedere tramite un piccolo sentiero che parte dalla piazzetta del Paese. E’ uno dei fenomeni carsici più suggestivi d’Italia. Il percorso turistico, con le sue risonanti cascate, i laghetti e le concrezioni permette ai visitatori di conoscere un mondo unico e del tutto inaspettato.

 

VILLA SANT’ANGELO E TUSSILLO

Villa Sant’Angelo è un caratteristico paese con antiche tradizioni. Di notevole interesse storico-architettonico sono la Chiea di San Michele, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Palazzo Colonna e Palazzo De Matteis. Nel Paese troviamo un nuovo complesso sportivo con un campo da rugby e da calcio in erba naturale e una palestra di arrampicata con una parete di 14 metri. Attraverso un sentiero che costeggia il fiume si può raggiungere, a piedi o in bici, il Paese di Stiffe con le sue meravigliose Grotte.

Tussillo è un piccolo borgo antico con la Chiesa di Sant’Agata del XIII sec.

 

 

 

FAGNANO ALTO E LE SUE 9 PICCOLE FRAZIONI

Fagnano Alto è composto da nove frazioni, piccoli borghi rurali di cui i più importanti sono Vallecupa, sede del Municipio e Castello, un suggestivo borgo fortificato a pianta ellittica con mura e torri di controllo. Le case all’interno del Castello sono ben conservate e dall’alto si può godere di una splendida vista su tutta la valle.

Campana è un borgo molto caratteristico in quanto per accedervi è necessario attraversare il fiume Aterno tramite uno dei ponti romani più belli della valle. Il ponte, fatto costruire dall’imperatore Claudio per varcare il fiume, è ben conservato. Salendo per le ripide stradine si raggiunge la Piazza con la bellissima Fontana centrale e la Chiesa di San Giovanni Evangelista.

Ripa è un antico borgo che ha conservato la sua struttura originale con case in pietra e malta. Di notevole importanza religiosa troviamo la Chiesa di S. Antonio Abate e l’Eremo di San Rocco. Il Patrono San Rocco si festeggia il 16 Agosto.

Di grande prestigio troviamo l’ex Palazzo Dragonetti oggi Casa Rosati.

Termine è una piccola frazione impreziosita dalla presenza della Chiesa di San Carlo Borromeo patrono di Fagnano. Nel Paese si trovano gli uffici comunali secondari.

Corbellino è un piccolo borgo raccolto dove si intersecano incantevoli vicoletti. Di interesse storico-artistico troviamo i resti di un antico convento e la Chiesa di San Sebastiano.

Opi è un antico borgo di interesse naturalistico da cui tramite un sentiero si arriva alla Chiesa di San Massimo D’Aveia.

Pedicciano è un’antica frazione con la Chiesa Medievale di Santa Lucia. Ad oggi la Chiesa ha un aspetto settecentesco con pianta rettangolare a navata unica e tetto a capanna.

Frascara è il borgo più piccolo di Fagnano con soli quattro abitanti. Uno dei borghi più autentici che è riuscito a mantenere nel tempo le sue antiche tradizioni. Poche case, tutte affilate, dove si arriva tramite una stradina che sale lungo il pendio di un colle. Molto suggestiva è la chiesetta di S. Antonio Abate.

 

 

FONTECCHIO E SAN PIO

Fontecchio è un borgo di evidente struttura medievale con stradine strette, a ciottoli, che si snodano lungo il pendio, fiancheggiate da antiche mura ancora oggi ben visibili. La piazza più caratteristica è Piazza del Popolo dove si affacciano le tipiche case-bottega, l‘antico forno comunale del XV sec. e la Chiesa di Santa Maria della Pace. Da qui si raggiunge la meravigliosa Fontana trecentesca con la sua grande vasca poligonale, al centro della quale si trova una colonna con quattro mascheroni. Nella parte più alta del paese si trovano i ruderi della Chiesa di San Nicola. Di interesse storico-artistico troviamo anche la Torre dell’orologio, Palazzo Corvi, Palazzo Muzi e le antiche Concerie. Sulle rive del fiume Aterno si trova un bellissimo ponte romano con un vecchio mulino.

San Pio di Fontecchio è l’unica frazione di Fontecchio, molto importante per il famoso Convento di San Francesco del XII sec. che oggi ospita una struttura ricettiva.

 

 

 

TIONE DEGLI ABRUZZI, GORIANO VALLI, SANTA MARIA DEL PONTE E VILLA GRANDE

Tione è uno dei borghi più suggestivi di tutta la valle. Dal centro abitato, attraverso una stradina tra i boschi, si raggiunge l’altopiano del Sirente con le cosiddette “pagliare”. Piccole case in pietra molto semplici su due piani che venivano utilizzate solo in estate dai pastori. Il piano inferiore serviva come stalla per le greggi e quello superiore come abitazione. Un enorme pozzo al centro della vallata era adibito a raccolta d’acqua piovana. Fare una passeggiata nel borgo, oggi quasi del tutto ristrutturato, è davvero emozionante soprattutto per chi ama il relax e la natura. Di interesse storico- artistico troviamo la torre e la porta di età preistorica.

Goriano Valli è un piccolo borgo noto per la Chiesa (XIII sec) ed il Convento di San Giorgio (XV sec).

Santa Maria Del Ponte è famosa per la Chiesa risalente al XII sec. dalla quale proviene il Trittico di Beffi oggi custodito nel Museo dell’Aquila.

Villa Grande è una piccola frazione del comune di Tione di interesse naturalistico per chi ama il relax e l’aria aperta.

 

MOLINA ATERNO

Il borgo inserito nello spettacolare scenario delle Gole di San Venanzio in un contesto unico e incantevole ebbe un notevole sviluppo nel medioevo per la sua posizione strategica. E’ sovrastato dal Castello medievale. Di particolare interesse storico-artistico sono il Palazzo Piccolomini, la Chiesa di San Nicola e la Chiesa di Santa Maria del Colle.

Di interesse naturalistico consigliamo un’escursione tra i suggestivi sentieri delle Gole di San Venanzio.

Start typing and press Enter to search